lunedì 27 ottobre 2014

Il primo post non si scorda mai....






Era una notte buia e tempestosa, o meglio, in quel momento tale mi appariva quando in realtà l'unica cosa buia e tempestosa era la mia vita.....

Stavo affrontando un giudice ed una giuria particolarmente tosti, stavano scandagliando e soppesando ogni singolo giorno della mia vita alla ricerca di elementi per potermi incriminare...
Il giudice era il più severo che si possa trovare nella corte più severa... me stesso...
La giuria era composta dal risultato degli errori da me commessi nella vita...
Il processo andava per le lunghe e in quel momento suonò il campanello scuotendomi dal torpore che mi aveva accompagnato sino a qualche attimo prima...

Aprii la porta e, con un sorriso birichino, mi trovai davanti Giulia, una mia carissima amica... una donna troppo bella per essere solo una amica e troppo legata a me per essere una amante...

-Ti sei dimenticato che dovevo venire a trovarti per guardare un dvd assieme vero?
-Ehm... sai... la giornata pesante... troppi pensieri... 
-Dai fammi entrare cafone ! 

Con la solita esuberanza mi spinse in casa con un bacio troppo intimo per essere un bacio da amici e troppo dolce per essere un bacio da amanti... era il bacio di Giulia, per me una sorella, una amica, una confidente, una mamma talvolta... una persona speciale...

Giulia capì subito che non avevo molta voglia di vedere il dvd e mi chiese cosa turbasse la mia usuale serenità e spensieratezza... cominciai a renderla partecipe delle mie insicurezze, dei miei rimpianti, della rabbia che provavo per alcuni errori compiuti, della mia decisione di cambiare stile di vita... della mia voglia di libertà...

"Di natura sono molto introspettivo, riflessivo e cerebrale ma, al tempo stesso, molto passionale e romantico pur se composto e talvolta apparentemente distaccato... spesso gli amici mi dicono che , più tempo passa e meno son sicuri di conoscermi veramente.
Amo leggere più di ogni altra cosa, documentarmi, conoscere, imparare, adoro l'arte sia essa pittura, scultura, musica, ballo o qualsiasi forma assuma per esprimere la creatività e la fantasia delle persone.
La mia indole è gentile e generosa pur se sanguigna e istintiva... amo aiutare le persone a me care e chiunque si rivolga a me chiedendomi un consiglio o un parere, adoro il dialogo ed amo ascoltare..."

Parlai a ruota libera per più di un'ora raccontando a Giulia tutto ciò che mi faceva stare male, teso, insoddisfatto...
Giulia era stupita poichè abituata a vedermi composto, sereno, spesso distaccato di fronte ai problemi, in quindici anni non mi vide mai vacillare o dubitare della mia forza... ma quella era una notte buia e tempestosa... tempestosa al punto da spaventare anche il più coraggioso dei condottieri...

Giulia mi ascoltò in silenzio, pensierosa, con lo sguardo dolce di una sorella che veglia il fratellino malato e sconfortato... ogni tanto mi accarezzava le spalle...

Finii di raccontarle quanto mi turbava e lei si alzò, preparò un caffè per entrambi e tornò a sedersi al mio fianco e guardandomi con espressione seria cominciò a parlare...

-Valerio tu devi cambiare stile di vita, devi liberarti dei pesi che ti sei portato dietro in questi anni, sempre ad accorrere gli amici e le persone care senza mai chiedere aiuto quando avevi bisogno.
-Tu ami le persone, sei sincero con loro, le aiuti, le ascolti, riesci a mettere a proprio agio le persone e le fai sentire protette.
-Con le donne poi dai il massimo, le sai ascoltare, le fai sentire importanti, dai loro motivi per sentirsi speciali, riesci a comunicare con loro in un modo diverso dalla maggior parte degli uomini perchè tu non ami una donna, tu ami le donne !
-Non riesci ad innamorarti di una donna non perchè non la trovi ma perchè le ami tutte... tu devi tornare a fare il Gigolò...

....e così fù!